Sezioni

Donne: lavoro e arte

Dal 21 novembre al 3 dicembre la mostra fotografica "Donne: lavoro e arte", a cura dell'associazione Toponomastica femminile, arricchirà lo spazio espositivo della biblioteca Passerini-Landi, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. L'inaugurazione della mostra i terrà martedì 22 novembre, alle ore 18.30 e sarà l'occasione per presentare l'associazione e le sue attività.

Donne: lavoro e arte è l'unione di due splendide mostre fotografiche che hanno già fatto il giro d'Italia. Donne e lavoro e Note femminili saranno per la prima volta a Piacenza, ospitate nello spazio espositivo a piano terra della biblioteca Passerini-Landi, dal 21 novembre al 3 dicembre.

Inaugurazione: martedì 22 novembre, ore 18.30, spazio musicale a cura di Pink Notes Jazz - Italian jazzy female band

La mostra Donne e lavoro raccoglie un ricco repertorio di fotografie di targhe stradali con intitolazioni a categorie di lavoratrici e a singole protagoniste, immagini sul tema del lavoro femminile, documenti, foto d’epoca e foto attuali, con l’intento di sollecitare una riflessione sull’impegno femminile, costantemente presente e in continua evoluzione, e testimoniare la fatica, ma anche i successi delle infinite lotte per la parità. Le targhe stradali restituiscono storie femminili dimenticate o non raccontate, e contribuiscono a mantenere vivo il ricordo di grandi donne per le nuove generazioni.

Note femminili illustra, nei suoi pannelli biografici, una parte significativa del mondo musicale cancellata dalla storiografia europea dell’Ottocento. Compositrici e musiciste sono infatti indicatrici di un’identità sociale discriminatoria e misogina che ha negato alle figure femminili ogni visibilità e memoria. Eppure le donne sono state attive nelle arti, autorevoli e stimate.
La mostra ripercorre i secoli, a partire dal tempo lontano delle trovatrici, per arrivare ai nostri giorni, restituendo i dovuti onori a moltissime artiste; attraversa i territori europei, seguendo la lenta e discontinua evoluzione della civiltà musicale che muove i suoi centri nevralgici di città in città, di Paese in Paese; sconfina oltreoceano, dove le musiciste del Novecento trovano finalmente un terreno fertile, e raggiunge il continente nero, in cui le grandi protagoniste dell’emancipazione musicale femminile hanno ottenuto anche un peso politico e un ruolo attivo all’interno delle società di appartenenza.

_______________________

Logo TfL'associazione Toponomastica femminile (Tf) nasce nel 2012 con l’intento di restituire visibilità alle donne che hanno contribuito, in tutti i campi, a migliorare la società. Il gruppo di ricerca, formato da oltre trecento associate/i e ventiduemila simpatizzanti fb, pubblica articoli e dati su ogni singolo territorio e sollecita le istituzioni affinché si riduca il gap di genere nelle intitolazioni pubbliche e nuove strade, piazze, giardini, spazi urbani siano dedicati a donne. Tf collabora e stipula convenzioni con atenei, centri studi, istituzioni, associazioni, gruppi di ricerca, testate giornalistiche.

I progetti promossi e coordinati da Tf si rivolgono sia alla scuola che all’intera cittadinanza, attraverso concorsi e corsi di formazione, mostre fotografiche e documentarie, convegni e conferenze, performance e salotti letterari, pubblicazioni e itinerari turistici in ottica di genere.
Dal 2019 ha dato vita a Vitamine vaganti, una testata giornalistica dedicata, settimanale e on-line, registrata al Tribunale di Roma e nel 2021 ha creato il sito dedicato alle generazioni più giovani, a cui collaborano ragazze e ragazzi di diverse università.

È presente nelle commissioni toponomastiche di alcune grandi città italiane, Roma inclusa, e ha esteso la sua azione in ambiti internazionali, ricevendo attenzione dai media europei ed extraeuropei e riconoscimenti dalle istituzioni. Nel 2019 le è stato assegnato a Bruxelles il 1° Premio Europeo CESE per la società civile.

_______________________

Per info: Biblioteca Passerini-Landi - 0523492410 | biblioteca.passerinilandi@comune.piacenza.it

Per maggiori informazioni: www.toponomasticafemminile.com
Referente per Piacenza: Venera Tomarchio - tomarchio.venera@gmail.com
Per info e appuntamenti scrivere a:  Venera Tomarchio - tomarchio.venera@gmail.com