Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / sedi / Sede centrale / servizi / Prestito

Prestito

2.09661835749
Il servizio consente di prendere a prestito libri, riviste e audiovisivi. Il diritto di prestito è consentito agli iscritti alla biblioteca.
Libri Passerini-Landi

 

Il servizio consente di prendere a prestito libri, riviste e audiovisivi. Il diritto di prestito è consentito agli iscritti alla biblioteca ed è strettamente personale.

Quanto:
Fino a 10 documenti (libri e fascicoli di riviste) e fino a 5 audiovisivi (dvd, cd musicali, cd-rom).

Per quanto:
30 giorni
>> Eccezione: 15 giorni libri sezioni Viaggi e Lavoro cd-rom, documenti prenotati
>> Eccezione: 7 giorni cd audio, dvd e fascicoli di riviste

Proroga:
È possibile chiedere una sola proroga del prestito, per i documenti non prenotati, di:

  • 15 giorni per i libri
  • 3 giorni per audiovisivi e fascicoli di riviste
  • 30 giorni per i documenti biblioteca Giana Anguissola

 

Prenotazione: 
I documenti non disponibili, perché già in prestito, possono essere prenotati anche tramite telefono o catalogo on line

Esclusione dal prestito:
Esclusione provvisoria: l’utente con prestiti scaduti non può effettuare nuovi prestiti, richieste di prestito interbibliotecario o prenotazioni, usufruire di proroghe al prestito in tutte le biblioteche del comune, utilizzare il servizio internet, fino all’avvenuta riconsegna dei documenti ottenuti in prestito.
Sono previste ulteriori sospensioni nei casi di ritardi prolungati e reiterati.
Esclusione definitiva: la mancata restituzione comporterà l’esclusione permanente dai servizi di tutte le biblioteche del comune di Piacenza. La biblioteca si impegna a sollecitare il rientro dei prestiti scaduti per 6 (sei) mesi; oltre tale termine, la biblioteca procederà a convertire l’esclusione provvisoria definitiva.

Autoprestito:
L’utente, mediante la tessera personale, può avvalersi del servizio di autoprestito per i libri esposti a scaffale aperto.

Sono esclusi dal prestito:
• i documenti pubblicati prima del 1961;
• i documenti audiovisivi pubblicati da meno di 18 mesi o, comunque, secondo la legislazione vigente;
• i documenti di interesse locale posseduti in unica copia;
• dizionari, enciclopedie, atlanti e altre pubblicazioni in sola consultazione;
• tesi di laurea, documenti rari e preziosi, quotidiani, riviste non collocate a scaffale aperto, il fascicolo corrente dei periodici collocati a scaffale aperto.

Share |