Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme

Dietro la porta

"Bevvi un sorso di vita, vi dirò quanto lo pagai: precisamente un'esistenza..." (Emily Dickinson)

Sciogliere in parafrasi la metafora poetica per renderne umanamente fruibili i contenuti ha sempre dato del filo da torcere a filologi, critici ed esegeti. Trasformare il registro semantico, analizzarne metricamente la sintassi; esplicitare le figure retoriche, spogliarle del mito; tradurre in oggetti lirica e sentimento, soppesarne l'immaginario e l'energia, svelarne spirito e mistica; attribuire incarnazioni di ruoli, riprodurre a ricalco l'irriproducibile atmosfera del sogno: discriminare se poesia esista e in che consista è operazione altamente congetturale ed ipotetica. Soprattutto, con ogni probabilità, lo è per la poesia di Emily Dickinson, forse la più grande poetessa americana del periodo romantico.

"Dietro la porta" di Emily Dickinson, Stampa Alternativa.
Scarica da EmiLib.

Davide - bibliotecario
#consiglidilettura

Share |